AvisProvinciale

Vai ai contenuti

Menu principale:

Perchè donare

Donare il sangue

Il sangue è insostituibile

Il sangue non è riproducibile artificialmente ed è indispensabile alla vita.
È un tessuto fluido, composto da elementi cellulari (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine)  e da un elemento liquido (plasma), nel quale sono disciolte proteine, sali minerali, grassi e zuccheri.
In base a particolari sostanze presenti sulla superficie dei globuli rossi, il sangue si differenzia in 4 tipi fondamentali: gruppo A –  gruppo B – gruppo AB - gruppo 0 (zero); ognuno di questi gruppi è definito positivo o negativo in base alla presenza o meno del "fattore Rh".

Il sangue è indispensabile
Il fabbisogno di sangue è in costante crescita: molte cure non sarebbero possibili senza la disponibilità di unità  di sangue e di plasma. Basti pensare ai servizi di primo soccorso e di emergenza-urgenza, alle attività di alta specializzazione come la chirurgia e i trapianti di organo, alla cura delle malattie oncologiche e alle cure in assistenza domiciliare:  tutti servizi che nella nostra regione negli ultimi anni sono stati potenziati e che comportano un continuo aumento delle richieste di sangue e di plasma.
Donare sangue è una scelta di solidarietà e civiltà: la disponibilità di sangue  è un patrimonio collettivo di cui ciascuno può usufruire al momento del bisogno.

Chi dona e chi riceve
Ognuno di noi può avere bisogno di questo "bene" naturale e prezioso.
Chi decide di diventare donatore di sangue stabilisce con il "ricevente" un patto di fiducia, di cui è intermediario il sistema trasfusionale: i fondamenti  di questo patto sono la responsabilità del donatore a garantire il proprio stile di vita  e la propria storia clinica e la professionalità del medico addetto alla raccolta nel tutelarne la salute.
Essere un donatore di sangue abituale facilita  il lavoro dei Servizi trasfusionali degli ospedali: permette una maggiore programmazione della raccolta di sangue, una migliore gestione delle situazioni di urgenza e di emergenza.   


La sicurezza, innanzi tutto
Il sangue è una fonte di vita rinnovabile: lo si può donare regolarmente senza alcun danno perché l’organismo lo reintegra  molto velocemente.
Le procedure della donazione e dell’utilizzo del sangue raccolto sono molto rigorose e sono sottoposte a verifiche di qualità. Ad esempio, il materiale impiegato per la donazione (aghi, sacche per il contenimento del  sangue raccolto, ecc.)  è totalmente sterile e viene usato una sola volta.
Il donatore di sangue, con le donazioni periodiche e regolari, ha la garanzia di un controllo costante del proprio stato di salute attraverso le visite mediche e gli accurati  esami di laboratorio eseguiti ad ogni prelievo.
Il sangue è sicuro: il donatore e il ricevente non corrono alcun rischio  

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu